Synapticweb
Image default
Siti Web

Come rendere il tuo sito più veloce

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI

  • Tutti
  • Facebook
  • Siti Web

Come aumentare i like della tua pagina facebook? 4 Errori da evitare

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI TuttiFacebookSiti WebTutti          Facebook          Siti Web           Come apparire su GoogleTUTTI I NOSTRI ARTICOLI ELENCO PARAGRAFI Come apparire su Google Fornire le giuste risposte Hai un e-commerce? Come aumentare le visite al tuo sito web Ottimizzare il codice Come posizionarsi su Google quindi? Come scrivere contenuti di qualità per apparire...

Come aumentare i like di una pagina facebook? 8 Strategie efficaci

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI ELENCO PARAGRAFI Che valore hanno i Like di una pagina? ► Come aumentare Like di una pagina: METODI GRATUITI Hai già i contatti di clienti o potenziali clienti? Usa le EMAIL Hai già clienti e possibili tali? ALTRI METODI I tuoi Post su Facebook sono virali?...

Come apparire su Google

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI ELENCO PARAGRAFI Come apparire su Google Fornire le giuste risposte Hai un e-commerce? Come aumentare le visite al tuo sito web Ottimizzare il codice Come posizionarsi su Google quindi? Come scrivere contenuti di qualità per apparire su Google? Come sceglie un contenuto Google, rispetto ad un...

Perchè avere una pagina facebook?

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI ELENCO PARAGRAFI Perchè avere una pagina facebook? Perchè per un’azienda è importante Facebook? I benefici che hai nel creare una pagina Facebook aziendale Ma se hai già la tua pagina personale su Facebook? Conclusione ELENCO PARAGRAFI Perchè avere una pagina facebook? Perchè per un’azienda è importante...

Come rendere il tuo sito più veloce e non perdere visitatori

Hai una pagina web lenta e vuoi sapere come rendere il tuo sito più veloce?
Se il tuo sito è lento, leggi questo articolo perchè ti darò alcuni suggerimenti utili per rendere il tuo sito web più veloce e non perdere cosi visitatori. Si tratta di accorgimenti che puoi adottare anche se non sei un esperto.

Un sito di successo ha sicuramente diverse caratteristiche, ma una di queste è sempre la sua velocità. Si tratta infatti di un aspetto fondamentale per il tuo business online, come saprai, tutti i motori di ricerca, a cominciare da Google, utilizzano la velocità come uno dei parametri principali per misurare il posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca.

Ricorda che secondo le ultime statistiche, 1 utente su 3 abbandona una pagina web se quest’ultima non viene caricata entro 3 secondi. Gli abbandoni aumentano con l’aumentare dei tempi di caricamento.
Di conseguenza devi migliorare la velocità del tuo sito se vuoi migliorarne il posizionamento sui motori di ricerca e per non perdere visitatori e in questa guida ti spiegherò come farlo per i siti in wordpress.
Esistono anche altre tecniche da adottare per scalare posizioni nei risultati di Google & C. come dicevamo in questo articolo.

come-rendere-il-tuo-sito-piu-veloce

La velocità del tuo sito

Prima di cominciare ad apportare qualsiasi modifica, è necessario che tu misuri la velocità del tuo sito. Questo ti servirà per poter verificare i miglioramenti che otterrai in seguito.

Per farlo hai a disposizionine diversi tools gratuiti come:

L’alternativa sono questi tools a pagamento:

Dopo aver eseguito l’analisi, ricorda che i fattori da controllare subito sono i seguenti:

  • Total Page size < 1Mb ( = peso della pagina )
  • Page Load Time < 4 secondi ( = tempo di caricamento della pagina )
  • Requests < 30 ( = quantità di richieste della pagina )

Annotali per confrontarli con quelli che raggiungerai dopo aver letto questo tutorial.
Se alla fine del lavoro svolto rientrerai in questi valori, potrai ritenerti soddisfatto.

 

Sfrutta il caching

Sfruttare la cache serve a fornire ai tuoi visitatori elementi di codice e immagini senza doverli richiedere al database ogni volta che si riapre la pagina. È molto importante per migliorare le prestazioni del tuo sito in termini di velocità.

Dal momento che questa guida è dedicata ai siti in WordPress, se già utilizzi un plugin di cache, ricorda prima di andare avanti, di disattivare la cache del tuo sito e cancellarla dal tuo browser per poter confrontare le modifiche che vai implementando.
Esistono diversi plugin di cache con cui potrai diminuire (anche di molto) il numero di richieste al server e fornire ai tuoi visitatori pagine web (in html) molto più veloci.

Al momento i migliori plugin di cache per WordPress sono:

Essendo a pagamento WP Rocket possiede diverse funzioni che non sempre trovi nei plugin gratuiti (seppur ottimi) come quelli per la minificazione e concatenazione molto utili, attivabili con un click,
Inoltre hai a disposizione due distinti livelli di cache: uno per il Mobile e uno per il Desktop più un terzo livello per la cache dei Feeds RSS. Ottimo per i siti professionali!

Questi plugin sono autoconfiguranti, li devi soltanto installare e attivare, niente altro perché sono in grado di velocizzare al massimo il caricamento del tuo sito web subito dopo la loro attivazione.
Se però sul vostro sito avete foto di grandi dimensioni, questi plugin non faranno miracoli, in quanto si limitano a “sistemare” il codice.
Questo è il primo step per capire come rendere il tuo sito più veloce. Per le altre best practice, prosegui questa lettura.

 

info-iconStai valutando se fare un nuovo sito?
Sei indeciso e hai bisogno di chiarimenti di qualunque tipo senza nessun impegno?
Contattaci e spiegaci quali sono le tue necessità. Ti risponderemo al più presto.

 

Ottimizza le immagini

Come rendere il tuo sito più veloce dicevamo? Sicuramente non dovrai mai dimenticare di ottimizzare le immagini per diminuire il loro peso, senza però perdere troppa qualità.
Puoi scegliere se ottimizzarle prima di caricarle sul tuo sito o utilizzare appositi plugin che fanno tutto il lavoro dopo averle caricate bsu WordPress.

Per quanto riguarda i tools in rete per l’ottimizzazione delle immagini puoi provare uno dei seguenti strumenti e vedere quale ti soddisfa di più:

Se invece vuoi evitare di occuparti tu stesso dell’ottimizzazione delle tue immagini, ma preferisci farlo fare a qualche plugin, ecco un elenco di risorse utili, il consiglio che ti do è sempre quello di provarli finchè non trovi quello che ti soddisfa maggiormente:

Non sottovalutare mai l’ottimizzazione delle immagini, perchè è un aspetto fondamentale per migliorare la velocità del tuo sito web!

ottimizzazione-immagini-per-accellerare-il-tuo-sito

Come rendere il tuo sito più veloce: Usa Lazy Load

Sempre a proposito di immagini, il Lazy Loading è una particolare tecnica che consente di caricare le immagini solo quando necessario, cioè solo quando, scorrendo la pagina, viene visualizzata la parte di pagina web che le contiene.

È una tecnica utilissima, e usata da qualunque sito professionale. Anche tu puoi implementarla nel tuo sito tramite appositi plugin, quelli che ti segnalo sono:

Non richiede alcuna configurazione, bisogno solo installarlo e attivarlo, comodo vero?.
Ma se utilizzi già plugin di caching non è strettamente necessario usare anche questo.

 

Ottimizza il database WordPress

Ridurre le dimensioni del database ti aiuterà a diminuire i tempi di caricamento della tua pagina, perchè cosi facendo ridurrai la memoria e la CPU del tuo sito.
L’ottimizzazione del db migliorerà i tempi di risposta del tuo server.

Ovviamente anche per questo esistono dei plugin di WordPress appositi, i migliori a mio avviso sono:

 

Utilizza un hosting veloce

“Ad hosting veloci corrispondono siti web veloci”.
In rete c’è una vasta scelta di hosting, per tutte le esigenze e per tutte le tasche, ma è ovvio che un eccessivo risparmio può corrispondere ad un servizio meno performante. Ad ogni modo i migliori hosting (specialmente indicati per WordPress) sono:

I particolare i server di SiteGround, VHosting e Netsons sono ottimizzati per WordPress. Altrimenti c’è sempre il buon vecchio e affidabile Aruba.
In ogni caso, qualunque servizio hosting tu scelga, devi sempre fare attenzione per lo meno ai servizi basilari come la banda offerta, ed eventuali limiti di spazio sia sull’hosting che sul database proposto.
Questi hosting sono tra i migliori perché permettono di caricare velocemente il tuo sito web.

 

Abilita la compressione Gzip o Brotli

La compressione Gzip

Questa tecnica serve a ridurre il peso dei file che il server invia al browser del tuo pc o dispositivo mobile modificando il file .htaccess, questo farà aumentare velocità di caricamento del tuo sito.

Con questo metodo, puoi ridurre fino ad un massimo del 70% i contenuti della tua pagina web.
I plugin di cache descritti prima hanno già questa opzione, l’unica cosa che dovrai fare è abilitarla.

Se non vuoi usare alcun plugin e sei un utente esperto, puoi tranquillamente modificare manualmente il file .htaccess nel percorso principale della tua installazione di WordPress con queste stringhe di codice:

 

 

Per questo script, si ringrazia Alfonso Striano per la divulgazione.

Infine, per verificare che la compressione stia funzionando utilizza uno degli strumenti per testare la velocità del tuo sito tra quelli elencati in precedenza.

La compressione Brotli

In sintesi, si tratta di un algoritmo destinato all’integrazione nel browser Chrome, che si occupa della compressione dei dati.
Il guadagno in termini di risosrse è significativo. Si arriva ad una riduzione della banda utilizzata dal 20% al 26% rispetto a quanto garantito dal predecessore Zopfli. Il risultato è facilmente immaginabile: pagine Web caricate più velocemente durante la navigazione.

 

Usa una CDN

Per sapere come rendere il tuo sito più veloce, ricorda anche di pensare ai visitatori che si collegano da molto lontano (se ne hai).

Voglio parlarti ora della CDN. Innanzi tutto voglio chiarire di cosa si tratta: La CDN (Content Delivery Network) è costituita da un insieme di possibili localizzazioni nel mondo, che ridistribuiscono localmente il contenuto del tuo sito sui server e conservano in cache i file che non richiedono un continuo aggiornamento.
Questo ti permette di accelerare e ottimizzare in ogni zona del mondo, il tuo sito, è una soluzione indispensabile se il tuo sito ha un traffico internazionale o mondiale.

Dal momento che la velocità di un sito dipende anche dalla distanza tra il il server dove tuo sito è ospitato e visitatore che vuole aprire la tua pagina, accorciare di molto queste distanze con una CDN significherebbe ridurre notevolmente i tempi di caricamento evitando cosi, di perdere il cliente.

Ecco un elenco delle più popolari:

 

info-iconStai valutando se fare un nuovo sito?
Sei indeciso e hai bisogno di chiarimenti di qualunque tipo senza nessun impegno?
Contattaci e spiegaci quali sono le tue necessità. Ti risponderemo al più presto.

 

Utilizza template premium se puoi

I template premium hanno il vantaggio di essere, senza dubbio, meglio ottimizzati per la navigazione e quindi più veloci da caricare.
Un tema gratuito, invece potrebbe essere pieno di funzioni inutili o semplicemente meno curato e ottimizzato dal punto di vista della velocità di caricamento (altrimenti non sarebbe gratuito…) e quindi più lento (oltre che meno sicuro) e ti porterà a perdere visitatori che non avranno voglia di attendere il caricamento di tutte le funzionalità del tema.

Esistono ottimi portali dove cercare il tuo tema ideale per WordPress (o anche altri CMS), i migliori sono:

Un consiglio: Quando scegli un tema leggi prima le caratteristiche e valutazioni di chi l’ha già usato. Cerca di utilizzare un template specifico ottimizzato per essere veloce nel caricamento, cioè che sia anche SEO Friendly.

Tutti i migliori template premium, oltre ad essere già responsive, hanno un codice che favorisce la SEO a differenza di quelli gratuiti. Quindi oltre ad essere più puliti e veloci nel caricamento, ti aiutano anche nell’indicizzazione sui motori di ricerca.

 

Aggiorna WordPress

Aggiorna sempre all’ultima versione di WordPress. Normalmente l’aggiornamento è automatico, tu vieni informato tramite email o notifica ad upgrade avvenuto, in alternativa scarica sempre l’ultima versione dal link apposto di WordPress.

 

Elimina i plugin che non usi

I plugin come hai visto sono utili per il tuo sito, ma se non li aggiorni o non cancelli quelli non necessari potrebbero rallentare il tuo sito web.

In caso dovessi notare rallentamenti sul tuo sito in WordPress, puoi capire quale sia l’origine del problema usando Query Monitor. Con questo strumento potrai verificare l’impatto dei tuoi plugin sul tuo sito web. Se ti accorgi che un determinato plugin, fa troppe richieste al database causando il rallentamento, puoi decidere di aggiornarlo o di eliminarlo.

Sebbene tu possa essere tentato di usare plugin gratuiti per risparimare, non sempre questa è una buona idea in termini di prestazioni, sicurezza e assistenza. Se vuoi andare sul sicuro puoi optare per le versioni premium dei vari plugin che sono a pagamento ma che ti daranno più sicurezza.
Se vuoi sapere quali siano i migliori plugin premium per WordPress o altri Cms su Codecanyon trovi tutto quello che ti può servire a prezzi più che abbordabili.

minificare-il-codice-per-velocizzare-il-tuo-sito

Minimizza i file CSS e JS

“Minimizzare” un file CSS o JS significa comprimerlo, il che risponderà al tuo bisogno di sapere  come rendere più veloce il tuo sito web.
Puoi effettuare questa operazione utilizzando appositi plugin di WordPress oppure con alcuni semplici tools che trovi on line.

Sicuramente troverai diversi plugin che minimizzano il codice CSS e JS, ma io ti consiglio questi:

In entrambi i casi dovrai solo installarli ed attivarli, al resto penseranno loro in automatico. Ma un plugin ancora più efficace nel rendere più veloce il tuo sito web è:

Oltre a minimizzare i file CSS e JS si occupa anche di caricarli solo nelle pagine del tuo sito che tu ritieni necessarie!
Se, per esempio, se nel tuo sito utilizzi il plugin Contact Forms per il form dei contatti ma vuoi che questo modulo venga caricato solo su una singola pagina, potresti dire a Gonzales di caricare questo form solo in quella pagina specifica disabilitandolo da tutte le altre pagine del sito, questo ti consentirà di velocizzare il caricamento del tuo sito web. Inoltre è perfettamente compatibile con W3 Total Cache, WP Super Cache, WP Rocket, Cache Enabler.

Se invece hai un sito in html o preferisci minimizzare i tuoi codici tramite appositi tools, sul web ne trovi diversi, io solitamente uso questi:

Per tutti il principio è sempre lo stesso, copiate il vostro codice originale nell’apposito campo vuoto, modificate (se volete) le impostazioni opzionali, e cliccate sull’apposito pulsante. Il tool vi restituirà il codice compresso da copiare e incollare nel vostro file, ricordate di cambiare le estensioni da .css e .js in .min.css e .min.js.

 

Ottimizza il wp-config.php

Questo accorgimento, consigliato solo ad utenti esperti, può aumentare la velocità di caricamento della tua pagina web.

Nel file di configurazione wp-config.php del tuo sito è possibile per esempio impostare staticamente l’url del tuo sito.

 

 

Queste due direttive ridurranno le query al database aumentando sensibilmente la velocità di caricamento generale del tuo sito web.

 

Fare hotlinking significa inserire nella propria pagina web immagini appartenenti ad un altro sito che sono ospitate su un altro server, utilizzando di fatto le sue risorse, il suo file e la sua banda.
Oltre ad essere una pratica disonesta, e anche dannosa per te che la subisci perchè riducendo la tua banda, rallenta il tuo sito.

Per difenderti da questa pratica scorretta puoi aggiungere queste righe di codice nel tuo file htaccess.

 

 

Se invece utilizzi la CDN CloudFlare, come descritto in precedenza, puoi disabilitare gli Hotlinking seguendo questo percorso. Dal Menu “Scrape Shield” disabilita la voce “Hotlink Protection“.

 

Disabilita i Trackbacks e i Pingbacks

Sia i Trackbacks che i Pingbacks sono funzioni di WordPress che ti avvisano quando il tuo blog viene collegato ad un altro mediante un link proveniente dal tuo sito.

Per disattivarli vai alla Dashboard di WordPress in ► Impostazioni ► Discussione.
Togli la spunta dalla voce “Permetti le notifiche dei link da altri blog (pingback e trackback) sui nuovi articoli”.

 

info-iconStai valutando se fare un nuovo sito?
Sei indeciso e hai bisogno di chiarimenti di qualunque tipo senza nessun impegno?
Contattaci e spiegaci quali sono le tue necessità. Ti risponderemo al più presto.

 

Riduci gli script esterni quando è possibile

Per migliorare la velocità del tuo sito sarebbe utile, quando possibile, diminuire il ricorso a script esterni, lasciando solo quelli ritenuti essenziali.

Gli script esterni allungano il tempo di caricamento del tuo sito, per cui è importante utilizzare solo gli script Inoltre puoi pensare di spostare nel footer o alla fine del body del tuo sito web tutti gli script di monitoraggio, per abbreviare un poco i tempi di caricamento della tua pagina.

Per sapere quali elementi o script rallentano il caricamento del tuo sito puoi controllarli su Pingdom Speed tool.

Per quanto riguarda i plugin per WordPress, consiglio assolutamente Complete Analytics Optimization Suite.

 

Altre chicche per aumentare la velocità del tuo sito

  • Puoi installare il plugin DCL plugin per caricare i commenti Disqus in modo asincronico e ridurre cosi i tempi di caricamento;
  • Se carichi molti video sul tuo sito, puoi provare il plugin Lazy load for videos. Questo plugin sostituisce i video con un’immagine cliccabile per poi caricarli solo al click su play. Consigliatissimo.
  • Potresti disabilitare le revisioni dei post ed eventualmente anche le emotion.

Per migliorare la velocità di un sito web potresti anche inserire nel tuo sito il file humans.txt oltre a robots.txt.

HumansTXT è un progetto nato per dare uno standard ai metadata sugli autori dei siti web. Al momento non è ancora autorevole come Dublin Core Metadata Initiative o Open Graph di Facebook ma, se molti siti importanti a livello mondiale stanno iniziando ad implementarlo è perchè ha la sua utilità.

 

Controlla le tue modifiche

Bene! La tua domanda su come rendere il tuo sito più veloce, dovrebbe oramai aver avuto le risposte che servivano. Ora non ti resta che ricontrollare la velocità di caricamento del tuo sito tramite uno degli appositi tools che ti ho dato prima, confronta questi ultimi risultati con quelli che hai annotato prima di effettuare tutte le modifiche che ti ho proposto.

Se hai eseguito anche solo alcune di queste soluzioni, dovresti aver già notato delle differenze rispetto a prima.
Se poi riesci addirittura a stare dentro a questi valori ottimali vuol dire che hai svolto davvero un ottimo lavoro:

  1. Total Page size < 1Mb ( = peso della pagina )
  2. Page Load Time < 4 secondi ( = tempo di caricamento della pagina )
  3. Requests < 30 ( = quantità di richieste della pagina )

Se è cosi ti faccio i miei più sinceri complimenti!

verifica-ottimizzazione-sito

Conclusioni

Come rendere il tuo sito più veloce non è difficile come vedi, ti serve solo un pò di tempo per mettere in pratica tutte queste istruzioni, ma come vedrai da risultati ne varrà la pena.
Una volta eseguite queste istruzioni, e reso più veloce il tuo sito, ti accorgerai che perderai molti meno visitatori di prima!

E tu cosa ne pensi? Hai domande o considerazioni da fare?
Per qualsiasi chiarimento non esitare a commentare qui di seguito o a contattarci direttamente al sito oppure alla nostra pagina facebook. Ti risponderemo al più presto!

Al prossimo articolo!

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Quanto costa fare un sito web?

Stefano Albanese

Perché avere un sito web?

Gianluca Corsini

Meglio un sito web o una pagina facebook?

Gianluca Corsini

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Scopri di più

Privacy & Cookies Policy