//
Synapticweb
Image default
Siti Web Social Network

Come superare il lockdown senza perdere clienti

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI

  • Tutti
  • Siti Web

Come apparire su Google

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI TuttiSocial NetworkTutti          Social Network           Come aumentare i like della tua pagina facebook? 4 Errori da evitareTUTTI I NOSTRI ARTICOLI ELENCO PARAGRAFI ► Come aumentare Like della tua pagina: METODI DANNOSI Invitare i tuoi amici a mettere mi piace alla tua Pagina Scambio di Like Acquistare pacchetti di...

Perché avere un sito web?

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI "Perchè avere un sito web, mi scusi?" Per noi che siamo del mestiere Perché avere un sito web è presto detto, ma la prima volta che ci è stata rivolta questa domanda siamo rimasti inizialmente perplessi specie nel momento in cui ad una nostra richiesta di...

Come avere un sito web professionale

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI ELENCO PARAGRAFI Introduzione Perché creare un sito web professionale Definisci gli obiettivi del sito web Definisci il tuo pubblico ideale L'Homepage Scegli un dominio rappresentativo La Navigazione Definisci una call-to-action Pagine Chi siamo e Contatti Mostra delle cases history Mostra dei feedback Scegli un CMS affidabile...

Come rendere il tuo sito più veloce

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI ELENCO PARAGRAFI Introduzione La velocità del tuo sito Sfrutta il caching Ottimizza le immagini Utilizza Lazy Load Ottimizza il database WordPress Utilizza un hosting veloce Abilita la compressione Gzip o Brotli Usa una CDN Utilizza template premium se puoi Aggiorna WordPress Elimina i plugin che non...

Come superare il lockdown senza perdere clienti.

Se sei un imprenditore sicuramente stai facendo anche tu i conti con il Covid19 e ti stai chiedendo come superare il lockdown senza perdere clienti, quanto meno non troppi.
Probabilmente sei tra quelli che leggono questo articolo da casa perchè non possono lavorare.

Sicuramente c’è chi invece fa affari d’oro, come i produttori di presidi medico sanitari, e chi sfrutta l’ ecommerce al posto della vendita diretta, ma la maggior parte delle attività è in crisi.

La tecnologia, per lo meno, ci sta aiutando a supplire a queste difficoltà: lo smart working e le videoconferenze ci aiutano nel portare avanti il nostro lavoro e dimostrano che la presenza fisica non è sempre necessaria.

Certamente i settori più colpiti sono quelli collegati al turismo, agli eventi e allo spettacolo, ma un po’ tutte le attività commerciali rischiano di subire gravi danni economici.

Esiste però almeno un metodo per limitare i danni, o addirittura per approfittare della crisi per seminare in vista della ripresa! Incrementare la propria presenza ed interazioni sul web tramite il Marketing.

 

Web Marketing: il tuo salvagente

Voglio precisare: non esistono iniziative di marketing risolutive, ovvero non esistono trucchi o strategie che ti permettono di uscire prima dal tunnel del lockdown.

Cosa fare in questo momento di crisi? Come può il marketing aiutare gli imprenditori? Cosa si può fare per limitare i danni?  Te ne parlerò a breve, dopo i consigli generali.

Tutto ciò che posso fare per aiutarti nel concreto, è darti qualche consiglio in ambito marketing.
È chiaro che questo articolo non risolverà tutti i tuoi problemi, ma ti aiuterà ad affrontarli meglio.
Vediamo ora cosa fare e cosa non fare in questa fase.

Oltre aghli ovvi consigli sul mantenere le distanze sociali e prendersi cura di se, della famiglia e dei dipendenti, vediamo più nel dettaglio come superare il lockdown senza perdere clienti.

Premessa: i vari consigli potrebbero essere più o meno utili o non praticabili in base al tuo settore lavorativo o alle tue conoscenze.

come-superare-il-lockdown-senza-perdere-clienti

La Cassa prima di tutto

Prima di tutto una domanda spinosa: Quanta liquidità hai a disposizione?

Il primo punto da approfondire per comprendere al meglio i rischi a cui è sottoposta la tua azienda riguarda gli aspetti finanziari. In pratica: per quanto tempo ancora puoi resistere?

Quanto hai sul conto? Sei in grado di affrontare un minimo investimento pubblicitario per poter ripartire dopo il Lockdown, quando magari i tuoi concorrenti resteranno indietro?

Ora vediamo cosa possiamo fare per continuare e resistere, e se possibile , continuare a fatturare:

 

Attività con locali fisici – Consigli generali

1) Occorre assolutamente continuare a comunicare con i clienti e potenziali tali attraverso tutti i canali disponibili. È fondamentale continuare ad avere un dialogo con loro.

Forse non sembra, ma questo il momento giusto per progettare una campagna di marketing mirata per essere pronti quando terminerà questo momento negativo.
Molti tuoi concorrenti di sicuro potrebbero smettere di investire sulla promozione, in questo modo se tu persisti, potrai ritagliarti nuovi spazi di mercato e trovare clienti.

Ricorda quello che diceva Steve Jobs:
Investire nella pubblicità in tempo di crisi è come costruirsi le ali mentre gli altri precipitano.

2) Se hai un locale invia loro email, pubblica post o manda messaggi su whatsapp, del fatto che il tuo locale è sicuro, sanificato, e che i tuoi dipendenti utilizzano amuchina, mascherine e guanti.
La gente deve che sapere che tu stai continuando a lavorare e che il tuo locale è sicuro.

3) La gente deve che sapere che tu stai continuando a lavorare e che il tuo locale è sicuro. In questo modo, sarai presente nella loro vita anche in questo momento critico e loro apprezzeranno.
Potrebbero continuare a comprare da te, se è possibile, o riprenderanno a farlo non appena la situazione migliorerà, aiutandoti a rientrare più velocemente dalle perdite.
Segnala sempre quanto segue:

  • L’attività è aperta? Alcuni clienti potrebbero pensare che tu sia chiuso. Sembra banale ma non lo è. Per prima cosa specifica orari di apertura e che il servizio prosegue come di consueto.
  • Segnala che hai preso tutte le dovute precauzioni (ad esempio i tamponi fatti dai tuoi dipendenti oppure che nel tuo locale sono presenti saponi detergenti e gel disinfettanti ecc).
  • Continua a sottolineare, sempre, la qualità del tuo prodotto o servizio.
  • Ordinanza: Segnala che le ordinanze ti consentono di proseguire la tua attività e questo di per sé dovrebbe già essere una garanzia.

4) Approfitta di questa pausa forzata per ristrutturare i costi e accordarsi nuovamente con i fornitori o consulenti esterni.

5) Sfrutta, se puoi, le consegna a domicilio, ovviamente se il tuo modello di business lo permette. Contatta i clienti e fai sapere loro che possono ricevere il cibo o i prodotti a casa senza rischi.

 

info-iconStai valutando se fare un nuovo sito?
Sei indeciso e hai bisogno di chiarimenti di qualunque tipo senza nessun impegno?
Contattaci e spiegaci quali sono le tue necessità. Ti risponderemo al più presto.

 

Ora più che mai: sfrutta il web

6) Questa è la cosa più importante. Stando tutti a casa, siamo tutti costantemente connessi! Il web è l’unico strumento che ti da visibilità in questa momento. Sfruttalo!
Se il tuo settore lo permette, può anche consentirti guadagni insperati tramite le vendite on line!
Molto presto pubblicherò un altro articolo sull’aumento dell’utilizzo dei social network durante il lockdown per convincerti di più che questo è il momento migliore per sfruttare internet.

Ti faccio un esempio personale: La sanitaria da cui andavo sempre per acquistare i prodotti per mio figlio ha chiuso per alcune settimane, di conseguenza mi sono rivolto ad una sua concorrente che vende i prodotti on line e li spedisce a casa eche pubblicizzava i tutto su Facebook.
Capisci l’importanza di mantenere la presenza sul web in modo efficace?
Immagini quanto stia guadagnando adesso quest’altra Sanitaria?

Se non sfrutti internet e i social adesso, qualcun’altro lo farà al posto tuo portandoti via clienti che potresti non recuperare più!

Fai vedere sui Social video e foto del tuo locale. Trasmetti tranquillità. Fai vedere che i clienti che vengono nel tuo locale si sentono al sicuro (sempre rispettando la sicurezza e le leggi).
Raccogli delle testimonianze di clienti che continuano a servirsi da te. Condividi queste comunicazioni sui social network e su tutti i canali a disposizione.

sfrutta-il-web
7) Incentiva gli acquisti online con apposite offerte. Dai un motivo in più per far acquistare da te.
Non smettere di comunicare sui social, fermarsi vuol dire confermare che qualcosa non va.

8) Tieni aggiornati i tuoi clienti aggiornando i profili aziendali sui social, questa è una regola generale, che vale ancor di più adesso.

9) Attiva sconti intelligenti per attirare persone in negozio (se aperti) oppure per il negozio online. Attento a come gestisci questa pratica in questo momento. Rispetta sempre le disposizioni di legge.

10) Sfrutta questo momento per aggiornare on line i tuoi dipendenti con corsi di formazione. Potresti non avere un’altra “occasione” cosi.

11) Se cambiate il vostro orario di lavoro, assicuratevi di aggiornarli su internet in modo che i clienti sappiano quando siete di aperti. Se siete tra quelli che possono mantenere aperta la loro attività, assicuratevi di controllare e aggiornare i vostri orari.

12) Rassicurate i vostri clienti che la chiusura della vostra attività è solo temporanea, a causa di questa epidemia.

13) Quando condividi sui social i tuoi post, abbi pazienza in caso di commenti maligni e non cadere nelle provocazioni: la gente generalmente ha i nervi a fior di pelle, e se già c’erano leoni da tastiera in tempi di pace, figurati adesso…

14) L’ho detto prima e lo ripeto. Se vuoi capire come superare il lockdown senza perdere clienti devi necessariamente attivare i canali di vendita on line. Per esempio se vendi prodotti fisici puoi far partire un negozio online. Puoi farlo in pochi giorni ed essere operativo rapidamente.
Puoi anche sfruttare Whatsapp Business o Telegram per aggiornare i tuoi clienti.

negozio-chiuso

15) Questo è il momento migliore per aprire un Blog! Puoi finalmente creare contenuti utili per il tuo target di clienti che nel tempo ti porteranno traffico organico sui social e su Google. Un modo intelligente per la ripartenza.

16) Se utilizzavi campagne per la lead Generation (in pratica la generazione di contatti di nuovi potenziali clienti), sappi che ora costa meno e c’è meno concorrenza. Quindi potresti approfittarne.

17) Se avevi campagne in corso con Google ADS e lasciate attivo solo parte Display, lavorate molto in remarketing. In questa fase le persone cercano poco. Ma continuate ad inseguire chi visita il vostro sito o le vostre pagine.

18) Ricontatta i clienti, anche per assicurarti della loro condizioni, cosi farai un servizio clienti eccellente. Questo ti aiuterà ora e alla ripartenza. Crea uno script e richiama prima i clienti che spendono di più e poi il resto.

19) Digitalizza il tuo business, molte aziende non sopravviveranno per molto tempo, specialmente quelle che non sfruttano in nessun modo l’e-commerce. Sfrutta questo momento per farlo, una catastrofe potrebbe ricapitare. Sposta quello che puoi dall’offline all’online.

20) Se non sai come fare, non fare nulla o non affidarti a soluzioni dai costi sospettosamente bassi. Rischi di ritrovarti con un servizio scadente, e sprecare quel poco denaro che ti è rimasto. Piuttosto affidati a dei professionisti se puoi.

21) Offri Sconti per non perdere potenziali vendite.
In questo periodo difficile, è meglio aumentare le vendite, anche con meno margine di guadagno, che perdere del tutto il fatturato.

 

Esempi di attività

Il tuo settore è il turismo? Hai un Hotel o struttura ricettiva? Purtroppo il turismo nel complesso è il settore più colpito dal CoronaVirus.
Ovviamente valgono anche in questo caso i consigli di prima. Ma se ti è possibile, puoi sfruttare questo periodo per fare formazione on line ai tuoi dipenenti. Ovviamente però dovrai rivedere le procedure e il tuo business plan al ribasso.

Hai una Palestra? Oltre agli spunti precedenti potresti pubblicare qualche video o contenuto che abbia come argomento, per fare un esempio, come restare in forma stando a casa anche senza andare in palestra. Le persone sono a casa, ed è li che dobbiamo andare con i nostri servizi o prodotti.

Hai un ristorante? Potresti approntare un servizio di consegne a domicilio con “procedura anti contagio da CoronaVirus”.

Potrei fare altri esempi, devi comprendere il momento ed essere resiliente. Le persone sono a casa, ed è li che dobbiamo andare con i nostri servizi o prodotti.

In ogni caso, non devi fermarti, la chiusura deve essere solo momentanea e parziale, almeno lo spero per te.

 

info-iconNon sai se è meglio un sito o una pagina Facebook?
Vuoi che la tua pagina abbia successo e porti clienti al tuo business?

Contattaci senza impegno se hai bisogno di qualunque chiarimento . Ti risponderemo al più presto.

 

Come Gestire le disdette o le rinunce

Beh, sicuramente hai a che fare con numerose situazioni di questo tipo, Il tuo obiettivo è perdere meno soldi possibile. Ad esempio:

  • Hai un albergo? Se un cliente vuole disdire una prenotazione già pagata, invece di perderla proponi un periodo alternativo e servizio aggiuntivo (es: 2 al prezzo di 1 in un bel periodo) oppure invece di restituire l’importo, offrigli un voucher. Sempre che non insista per il rimborso ovviamente.
  • Oppure se il cliente intende rinunciare a un acquisto già effettuato, invece di perdere l’intero importo, offri uno sconto speciale per fargli cambiare idea o modifica l’erogazione del servizio o la consegna del prodotto offrendo un voucher (anche per un importo superiore se è il caso) da usare in un altro periodo. Così convincerai le persone a tornare e spendere il buono da te e non da altri.

Se puoi, metti in pratica queste semplici regole, sicuramente qualcuno verrà e ricambierà il tuo sforzo comunicativo. Non lasciarti abbattere, noi sei il solo ad affrontare questa crisi, ma se saprai adattarti saprai superarla meglio di altri!
#AndràTuttoBene.

 

Conclusione

Ripeto, queste non sono soluzioni tali da annullare gli effetti negativi della quarantena, ma sono sicuramente utili, anche efficaci se fatte bene. Sicuramente alcune iniziative le hai messe in atto già da solo, ma ora come sopravvivere al lockdown e non perdere clienti dovrebbe esserti un pò più chiaro. In breve, la presenza su internet è fondamentale.

E tu cosa ne pensi? Hai domande o considerazioni da fare?
Per qualsiasi chiarimento non esitare a commentare qui di seguito o a contattarci direttamente al sito oppure alla nostra pagina facebook. Ti risponderemo al più presto!

Al prossimo articolo!

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Quanto costa fare un sito web?

Stefano Albanese

Perchè avere una pagina facebook?

Gianluca Corsini

Perché avere un sito web?

Gianluca Corsini